BeUrself intervistata dalla Tadca : due realtà sotto lo stesso campanile

Vegetariani,Vegani, Macrobiotici, Onnivori, BuoneForchette, Cannibali…questa intervista che vi sto per servire su di un piatto d’argento è dedicata a tutti voi bulimici della Musica. Quando si parla di questa astrazione uditiva che è la Musica, l’inappetenza è bandita. Chiunque sia un briciolo fanatico di un qualsiasi genere musicale come noi altri TantoDiCappelliani sa che cibarsi di Musica quotidianamente, sempre e per sempre, porta inesorabilmente ad una Grande Abbuffata. Il Menu è ricco. Noi siamo quelli che ritengono gli ultimi bocconi Indigesti, ma è solo perchè mangiamo ininterrottamente dal ’77, e sto parlando ovviamente della scena punk hardcore. Ma ora ampliamo le nostre vedute, scopriamo le scene di zona, le altre…
In questi giorni della merla , tra nebbia e galaverna , mi sono interessato alla realtà cuneese che fa di nome “Be Urself”, dato che chi gestisce questa piattaforma di promozione di musica locale ha espresso l’intenzione di allargare gli orizzonti e valicare i confini geo-musi-grafici(!), al fine di avere un più ampio raggio di azione.
Insomma, da sito web che riceve e comunica valanghe di  info sulla scena musicale locale (parliamo di Cuneo e della provincia granda ), www.be-urself.com vorrebbe indirizzare le proprie energie verso tutta la scena dello stivale italico, isole comprese. E’ un sito che io ho scoperto da poco, sinceramente, e l’ho subito apprezzato, per il semplice fatto che dà spazio e voce a queste bellissime situazioni: etichette discografiche, associazioni culturali, circoli, festival, concerti, dischi, sale prove, studios, eventi….che manca? Manca il nocciolo di questo frutto così succoso:
i Gruppi musicali, senza discriminazioni di sorta. Parliamone subito con Lorena, che ci spiegherà tutto riguardo il loro smisurato entusiasmo.
Avanti, allora, con le domandine… (more…)

Reunion, questa conosciuta…

Qualche inutile ma breve considerazione sul fenomeno delle reunion dei gruppi hardcore punk degli anni ’80. Anche voi tra i 30 e i 40? Anche voi da acerbi adolescenti eravate soliti inseguire tutta la migliore scena ‘punk’ che ancora persisteva nei primi anni ’90? Ora dopo 20 anni vi sarete accorti di quante rimpatriate, sfogo delle lacrime nostalgiche di chi suonò/suonava all’epoca, stanno fiorendo sui palchi qua e là nello stivale. Impossibile per me pensare di perdere la riaggregazione dei Peggio Punx ad Alessandria d’Egitto il 3 marzo corrente anno. Certo, andavano visti allora, quando la grinta era fresca e giovane, e si esprimevano al meglio le scariche di rabbia e furore. Ma non disdegno affatto questo colpo di coda, perché voglio pensare che ci sia sempre lo stesso spirito agguerrito, solo appesantito dagli anni. E lo si farà anche per ricordare a noi, (non tanto) nuove leve legate emotivamente allo stesso filone sottoculturale (?), le sonorità di quel tempo, le parole che non si sono perse, i problemi che si ripetono nella storia. Anche se poi quegli ‘umori sonori’ non saranno altro che nostalgiche rievocazioni da parte di chi, schiacciato dal tempo che passa, ripropone il pensiero del ‘young ’til i die’… Ma ci sarà sempre da divertirsi a ‘ste rimpatriate, tra una birra e un aneddoto di allora, coscienti che il giorno a venire sarà dell’incontrastabile risacca psicofisica.
Per la Risadca, aLAn

ONE-TWO-THREE-FOUR: immagini di una grande serata

Anno nuovo, foto nuove.

Marco Roasio – sempre lui! – ha realizzato il report fotografico della serata “ONE-TWO-THREE-FOUR!” del 10 dicembre scorso alla Bertello di Borgo San Dalmazzo (CN).

In ordine di apparizione, potrete rivedere le performance dei 4 gruppi che si sono esibiti nella seconda TADCA-serata: PRIVATE CULTUREAPE UNITT.MAN.FAYA ed infine i CGB.

Per quanto mi riguarda è stata una notte memorabile. Potrò sembrare esagerato, ma i CGB non li avevo mai visti e me li sognavo da anni, e gustarmeli nella mia città, o meglio, nel paese accanto alla mia città, è stata un’emozione ancora maggiore.
E le esibizioni dei gruppi “locals” non sono state da meno: 3 gruppi diversi (un duo, un trio, un…quadrio?), 3 stili diversi, 3 approcci live diversi, un grande denominatore comune: la bravura.
Guardate le foto.

Per la TADCA, Zaimon.

TADCA intervista T.MAN.FAYA!

Vi presento la svolta. Finalmente a cuneo la melodia punk e la testardaggine di chi non soccombe al qualunquismo si sposano in questo stupendo trio quasi stoner, che mi ricorda tanto i Kina e i Frontiera valdostani.
Sto parlando dei T.man.faya, cioè di Alberto (voce/basso), Fabio (voce/chitarra) e Marco (batteria). Il loro demo-cd “con la foglia” è semplicemente un ottimo punto di partenza, ascoltatelo.
Sono profondi e taglienti, la loro alchimia musicale è azzeccatissima.
Parliamo subito con loro di cosa vogliono fare in futuro, come e perchè.
Non nascondo che la nostra etichetta se li sta tenendo stretti, per una eventuale prossima produzione full-length. Quando un gruppo vale veramente… (more…)

Cani Sciorrì, è uscito il nuovo disco “Parte III”

Tanto di Cappello records, in collaborazione con Escape from Today, Sonatine, Brigadisco, El Paso e Smartz annuncia l’attesissimo nuovo disco dei Cani Sciorrì, dal titolo “Parte III”.

Potete leggere una prima recensione qui.

cani sciorrì nuovo album tanto di cappello recordsDisponibile in LP 12″ (con CD incluso nel packaging!) a 10 euro (le spese di spedizione costano 5 euro con Posta prioritaria, 8 euro con Raccomandata con ricevuta di ritorno, a voi la scelta).

Il costo dell’LP+CD è di 10 euro se lo prendete insieme ad altri titoli della distro o direttamente al banchetto della TADCA records ai concerti. Oppure, se siete in zona Cuneo/Torino, ci si può beccare per la consegna a mano.

Possiamo anche concordare prezzi speciali per eventuali distributori o etichette interessate, scriveteci ai nostri contatti e ci mettiamo d’accordo.

Per ordinare il disco, informazioni sulle modalità di pagamento o per qualsiasi cosa, scrivere a info@tadcarecords.org

TADCA FEST 1: il report fotografico di Marco Roasio!

Due mesi sono passati dal TADCA FEST 1. Il 15 ottobre 2011, al Dopolavoro Ferroviario di Cuneo, RUGGINE, HAVOC e ARTURO hanno dato vita a 3 esibizioni fantastiche, hanno coinvolto un pubblico assetato di musica pesante e, per sintetizzare al meglio il concetto, hanno decisamente spaccato i culi.

Il fotografo Marco Roasio, che nell’occasione del TADCA FEST 1 ha allestito una mostra fotografica dedicata alla scena hardcore-punk e non solo dei bei tempi che furono, continua la collaborazione con la Tanto di Cappello e ci regala una serie di splendide immagini, una quindicina di istanti che catturano l’energia della serata.

Guardandole, chi è stato al concerto rivivrà quei momenti felici di pogo scivoloso e appassionato.

Chi non c’era, potrà rifarsi al ONE-TWO-THREE-FOUR! del 10 dicembre prossimo alla Bertello.

Basta parole, guardate le FOTO.

One-two-three-four: nuovo appuntamento con la Tanto di Cappello records!

Dopo il TADCA FEST 1 di ottobre al Dopolavoro Ferroviario, annunciamo il nostro secondo grande evento cuneese:

ONE-TWO-THREE-FOUR!

SABATO 10 DICEMBRE – INGRESSO LIBERO

questa volta siamo al PALAZZO BERTELLO, Borgo San Dalmazzo (CN)

a partire dalle 21.30 (precise) si esibiranno nell’ordine:

PRIVATE CULTURE (industrial noise, Cuneo)

APE UNIT (grind powerviolence, Cuneo)

T.MAN.FAYA (stoner punk, Cuneo)

CGB (old school hardcore dal 1987, Imperia – uno dei più grandi gruppi hc-punk italiano di sempre)

Per informazioni:
info@tadcarecords.org (more…)