Mini-intervista agli OH DiE!

Ciao ragazzi, questa mini-intervista è dedicata al duo torinese OH DiE!,
guai se non li conoscete ancora, soprattutto se siete amanti delle
atmosfere underground evocative di basso/batteria/synth. E’ un progetto
molto riuscito a mio avviso, ne parliamo con loro direttamente, ovvero
con Tino (basso) e Paolo (batteria).
Si puntualizza che il nome del gruppo si scrive proprio così: 
OH DiE! tutto maiuscolo tranne la “i”, che è poi il rovescio del punto
esclamativo (vedi logo).


1) TADCA: Genesi della banda: quando nascete come OH DiE! e in particolare

perchè avete scelto la via dello strumentale addizionato dalle macchine,
synth o altro . Arrivate entrambi dalla vecchia scuola hc torinese anni
’90 , Tino come batteraio dei Church Of Violence e Paolo degli
Arturo…è arrivata la necessità di esplorare e fare ricerca altrove?

 

  1. OHDiE! Ciao Alan e a tutti quelli che leggeranno questa intervista.
    Gli OH DiE! nascono circa 5 anni fa in uno dei tanti momenti passati insieme nel furgone dei Niagara (nei ruoli di batterista e fonico) mentre si era in giro per concerti.
    L’esigenza iniziale era di tornare a fare qualcosa di pesante che poi con il passare del tempo e dello scambio di idee si è trasformato in quello che si può sentire nel primo CD “OH DiE! OR DiE!” uscito grazie a te in collaborazione con la Scatti Vorticosi di Andrea.
    La collaborazione di impronta più elettronica tra di noi è nata in tempi non sospetti, mentre realizzavamo “Conversazioni” degli Arturo, dove si possono ascoltare diversi insert di quel tipo.
    Già da tempo, direi anche da sempre, i nostri ascolti sono aperti a 360° e molti di questi sono puramente elettronici.
    La scelta di rimanere strumentali è dettata dal fatto che ci siamo trovati molto bene a lavorare in due (arriviamo entrambi da formazioni classiche quali appunto Arturo e CoV) e, a questo si aggiunge, che nessuno dei due può permettersi di suonare e cantare contemporaneamente, oltre al fatto che non sappiamo veramente cantare se non per creare loop ripetitivi da usare sulle basi strumentali. Si tratta quindi di una scelta obbligata.
    Abbiamo intrapreso la strada della collaborazioni per non precluderci la possibilità di fare delle vere e proprie “canzoni”, vedi Rak Shaza e Alp King, e contiamo di farne altre nel prossimo futuro perchè, comunque, la voce ha sempre il suo fascino e dà stimoli diversi.

2) TADCA :Nel vostro disco “OH DiE!OR DiE!” in versione CD, quindi con 2 bonus
track rispetto al digitale, ho sentito riferimenti/frammenti musicali di
Calibro35, MGZ, Daft Punk, Mr.Bungle, e poi sparerei anche Assalti
Frontali e Caparezza per i 2 pezzi con gli ospiti Rap ( ALP KING e RAK
SHAZA ). Cosa posso avere azzeccato? P.s. tra l’altro “Girotondo” ti
rimane in testa come un tormentone!

2.OHDiE! Non pensiamo che il CD sia stato mosso da riferimenti particolari e non ci siamo mai posti neanche questo tipo di necessità, se non quello di fare cose che ci piacessero.
Nel tempo abbiamo scartato diverse idee che magari piacevano ad uno ma non convincevano l’altro.
Sicuramente è il frutto del bagaglio di ascolti acquisito negli anni e che ci scambiamo continuamente. Ci facciamo influenzare da noi stessi e dal nostro umore.
Lo stesso vale per le collaborazioni. Ci si confronta e si raggiunge l’obiettivo insieme, alla vecchia insomma.
“Girotondo” speriamo rimanga in testa a molte persone.

3) TADCA : Prima ho citato i Mr.Bungle…inconsciamente anche per via del loro
primo disco, dove nella grafica è raffigurato un clown orrorifico e
decadente, abbruttito da alcol e dedito alla violenza. Vagamente vicino
alla vostra estetica musicale? Perchè ToHorrorFantasticFilmFest vi ha invitati,
insomma?

3. OHDiE! Tutto è nato subito dopo l’uscita di Love Panda, che non ha nulla di horror, di cui quelli del ToHorror si sono innamorati.
La Panda è stata ed è sicuramente uno stutus symbol per molti.
La nostra collaborazione non ha nulla a che vedere con la scelta del pagliaccio come figura di riferimento.
E’ un modo nostro di ricordare che, alla fine, siamo tutti dei pagliacci nei confronti della vita.
Per noi, per gli altri, per tutto ciò che pensiamo di essere e per il prossimo. E questo ci piace.

4) TADCA : Una delle mie preferite è “Head Trouble”. Non so perchè ma secondo me
se Kubrick l’avesse conosciuta prima di fare “Eyes wide shut” l’avrebbe
usata come colonna sonora nelle scene orgiastiche. Quindi ne sparo
un’ultima: fate ottima musica spendibile nell’ambiente cinematografico.

4. OHDiE! Dici? Noi siamo disponibili. Proponete o voi che fate cinema.
Non vediamo l’ora di sonorizzare le vostre idee.

Grazie! A presto raga!

Grazie a te e al tuo fondamentale supporto, anche se non vuoi indossare la maglia degli OH DiE!.
Per te lettore che sei arrivato fino a qui, ti aspettiamo ai nostri live. Ciao

(Nota dell’ intervistatore..: è vero, un’estate al Langa’n’Roll di Clavesana dissi che che nel logo non vedevo la “i” e il punto esclamativo incorniciati in un cerchio (una “O“, quindi) , bensì un nuovo inquietante simbolo nazional-populista…robe da “test di Rorschach”…).
http://www.tadcarecords.org/le-nostre-uscite/

 

Mini-Intervista agli ALLDWAYS

Come saprete è uscito il CD raccolta “I tuoi abbracci segnano la pelle” ad opera degli ALLDWAYS ,digipack CD con 10 pezzi totalmente risuonati e quindi riarrangiati che ripercorrono tutta la carriera (passatemi il termine) di questo trio non-sempre-trio.
Facciamo 2 domandine al fondatore Andrea detto Lafra , che conoscerete altresì come presidentissimo della
Scatti Vorticosi Records.  

 

 

1)TADCA: Voi siete un gruppo torinese che è sempre venuto a suonare nella Provincia granda, con diverse formazioni, e in virtù di questa vicinanza non solo geografica spiega a noi cuneesi cosa bolle in pentola in casa Alldways nel 2022.

 

ALLDWAYSCiao ragazzi, innanzitutto grazie per l’intervista.

In pentola, al momento, bolle un nuovo disco composto da 10 tracce: una è completamente inedita mentre le altre 9 sono state ri-suonate. E’ stato divertente e catartico riprendere in mano vecchi brani, uno o due di questi hanno quasi vent’anni.


2)TADCA: Dicevamo appunto diverse line-up negli anni: cosa è cambiato nel linguaggio del gruppo, sia per l’aspetto compositivo strumentale che per i contenuti dei testi, da ieri ad oggi? Parlaci insomma degli anni che passano, anche di prospettive future se vuoi, sempre in relazione ai 20 anni di attività Alldways.

ALLDWAYS :La line up è cambiata più volte, hai ragione.

In questo momento alla batteria c’è Luca che, con pause varie (2004 – 2011 / 2016 – e oggi presente) , fa parte degli Alldways da circa 14 anni; poi c’è Silvia, la bassista, che è arrivata nell’ormai lontano 2009 (dopo che Stug è partito per per lavoro e dopo una breve parentesi con Giovanni). Per quanto riguarda me, ho iniziato a suonare negli Alldways nel 2001, insieme a Stug (i primi due anni in forma embrionale), ho sempre scritto i testi (salvo qualche eccezione) e fatto i cori. Poi dal 2016 ho iniziato anche a cantare. Questo per dire che aldilà delle varie metamorfosi, in qualche modo, lo zoccolo duro è sempre lo stesso.


3)TADCA: Quando organizziamo un tour nelle case occupate europee insieme??? Ma più seriamente: come vedi la situazione scena locale HC Punk, trovi stimoli e contenuti interessanti ?

ALLDWAYS :Questa domanda è difficilissima, soprattutto perché non sono sicuro esista una sola “scena” ma bensì diverse realtà tra di loro variegate e tutte, a loro modo, vive. Per quanto mi riguarda, a differenza di altri periodi passati, penso stia tornando il punk rock e il punk hardcore e questo è un bene perché quando ci sono nuovi stimoli musicali e questi si traducono in un seguito di persone che vanno concerti e vivono la musica dal vivo, è sinonimo di un’urgenza espressiva collettiva.


4)TADCA: Consigliaci qualche band che hai addocchiato vorticosamente.

ALLDWAYS :Mi collego alla risposta precedente dicendovi che ultimamente, come scatti vorticosi records, ci stanno arrivando sempre più richieste di collaborazioni da parte di band punk e non nascondo di esserne contento. E’ un genere che continua a piacermi.

Cito alcune band (senza far torto ad altre) che si stanno affacciando al panorama live, anche con il primo disco: lo scorso anno è uscito il primo disco deNoNoNo Daniel Sun(hardcore melodico da Rimini) e quello de Gli Urban Cairo (grunge da Acqui Terme). Entrambe le band (al primo disco), sono passate a trovarci e abbiamo girato anche diversi video, sia in studio che per la fanzine Cerchio Vorticoso.

Vi lascio alcuni link così potete darci un’occhiata.

NoNoNo Daniel Sun > > > https://www.youtube.com/watch?v=5LSkBjiRq7Q

Urban Cairo > > > https://www.youtube.com/watch?v=WA3Bgo9aMrQ

Salute ragazzi! 

 

Ancora Fantasmi split LP is out!

Eccoci finalmente al dunque!

OCCHI PESTI (Hc Cuneo ) +
CIM (Punk rock Clavesana e dintorni, ora CNF) presentano il microsolco
con (6+4=) 10 tracce di musica veloce cantata in italiano:


Il VINILE 12″ da 180 grammi è già pronto per lo smazzo, roba che pesa anche soprattutto per via del percorso del progetto, oltre che per gli inserti.
L’artwork è di Gigio C.o.v. che ringraziamo immensamente anche se abbiamo pensato più volte alla “maledizione della copertina disegnata in anticipo”.
Ma dopo quanto è successo siamo lieti di essere arrivati fino a qui e di potere dedicare il vinile alla memoria di Emilio Ferrero, batterista dei CIM.
Trovate 2 righe nell’inserto testi. Troverete anche il poster apribile per la cameretta. Troverete sostanzialmente tanta rabbia da sfogare, che non abbiamo represso ma trasformato.
Grazie a tutti quelli che supporteranno, fateci rientrare delle maggiorate spese di stampa post-Covid, e fatelo adesso!!! BUON ASCOLTO! info@tadcarecords.org

Lo split in vinile è in ritardo ma…

Vi dobbiamo informare che purtroppo, come era prevedibile, il vinile split “Ancora Fantasmi” di OCCHI PESTI + C.I.M. (ora C.N.F., ovvero ComeNullaFosse) è in ritardo. Dovrebbe arrivare per Luglio 2022…

Per cui, x compensare : Sabato 28 Maggio a Caraglio gli Occhi Pesti non solo vi suoneranno i pezzi nuovi (così come i C.n.f. presenteranno la nuova formazione con 2 voci e 1 tastiera) ma vi mostreranno anche le 2 nuove T-shirt, disegnate l’una da Amarea17 e l’altra da Freak, due impeccabili artisti locali. Eccole, a 10 euri l’una:

Carnet De Punkage + Concerto Punk Hc@Varco (Cuneo,Italia)

Siamo orgogliosi di presentare la prima uscita cartacea targata Tadca. Ossia il lavoro di Irma a.k.a. INSOMNIA , giovane artista cuneese che vi farà viaggiare su punk locale e arte visiva autoprodotta. E’ uscito il suo Carnet de Voyage intitolato “CARNET DE PUNKAGE” , giustappunto perchè si sviluppa su di 2 interviste fatte a 2 persone invasate di punk locale e di ciò che ne consegue.
Verrà presentato al Varco di Cuneo, sabato 24 settembre ( dalle 18 in poi )  insieme alla mostra di alcuni suoi altri disegni e lavori . Il tutto verrà poi amplificato con il concerto alle ore 20 (e dintorni) degli amici ALLDWAYS di Torino e FUKUOKA di Cuneo. Un momento aggregativo (sotto)culturale da non perdere assolutamente. Up to you e Distro Tadca in loco!
EVENTO FB: https://www.facebook.com/events/818047092544857/?ref=newsfeed

Occhi Pesti weekend tour in Levante

Gli Occhi Pesti sono riusciti ad intrufolarsi in Liguria grazie a Barbara Still e Kamattis, che ringraziamo per l’ospitalità. Presenteranno i nuovi pezzi del nuovo LP split “Ancora Fantasmi” e le magliettine ( fino ad esaurimento scorte). Le date sono queste e i flyer questi!

Sabato 29 Ottobre= SESTRI LEVANTE (@Casette Rosse)
Domenica 30 Ottobre= LA SPEZIA (@Circolo Arci Canaletto)