/sTOnER inVAsiOn 4th edition / stoner-hc-postpunk-postprog Bands from Cuneo Town,Italy, live @EL PASO squat in TORINO

stondef14 copyeccovi la versione definitiva del masterpiece by PiterPaolo : Paolino rules!

HO SCRITTO UN PO’ DI INUTILI ETICHETTE prima….ma è l’esca a rapido effetto che esige un medium come internet. Ad ogni modo volevo significare questo: le bands che suoneranno in questo 4rto girone fanno robe ‘stoner’ un po’ tutte,però i FLYING DISK propongono il loro primo cd, raccolta delle loro fatiche musicali che mostrano una radicale svolta rispetto alla demo acerba e debole. Ora che hanno aggiustato il tiro e la composizione dei pezzi sono un gruppo convincente,un trio di ragazzi giovanissimi e per questo promettenti per il futuro. I monumentali THE GLAD HUSBANDS salgono sul palco pasico con nuova line up, prima prova con nuovo batterista per loro; la volta scorsa a El paso ricordo che Sdro al mixer tenne il volume della batteria alto e molto presente e corposo,cosa che io interpretai come un omaggio alla tecnica e alla grinta di chi impugnava le bacchette 2 edizioni fa,ossia Andrea ex-Slaiver,ora DogsForBreakfast: un mostro! Impegnativa eredità da sostenere per il nuovo drummer,che sappiamo fara’ benissimo! il duo dei NITRITONO è una piacevole novità della scena cuneese! Ascoltate bene questi 2 furiosi compositori dissonanti, ne sentirete parlare ancora…Eppoi quest’anno ho voluto offrire una chicca per i musicofili piu’ esigenti: gli ATHENE NOCTUA sono un gruppo notevole tecnicamente e stilisticamente,che fanno musica strumentale mooolto ricercata e curata nei minimi arrangiamenti: è roba da viaggio mentale assicurato. Di certo non hanno il tiro molesto delle altre 3 bands, ma compensano con la loro incredibile voglia di tradurre in suoni la realtà circostante che osservano,colpi di scena e crescendo di intensità sono la loro forza. Sono una costola dei monregalesi SPACE PARANOIDS, e sono amici che ho voluto invitare al Tadca Pasico evento per sorprendervi un pò. Evvai anche col Post-prog ambient psichedelico! Ci incrociamo il 29 novembre, vi aspettiamo! tadca crew

GRAZIE alla tadca crew per il tadcafest3 sbattimento!( +VOLANTINO di disappunto per il No-Bar)

birrabrindisiUn doveroso grazie a tutta la crew della Tadca Associazione per aver caricato e scaricato tutto il materiale sonico e un ringraziamento particolare a E. della Geghebaba Associazione per le casse foniche autoprodotte : rientravano in pieno tema do it yourself ,sebbene marcassero più da festa rave che da concerto power rock…Benjamin hai fatto uno stra lavoro coi suoni, grande spirito di adattamento come sempre, dato che il mixerino che avevamo è forse il più piccolo con cui tu abbia mai fatto da fonico per un concerto.

La serata era prettamente locale, i 4 gruppi e il dj(bravo il deejay!!!) sono tutti di zona cuneo e provincia: per diversi motivi nè LAVIALUMINOSA ,nè BULLBRIGADE o i GAVROCHE han potuto dare il tocco di torinesità che contraddistingue sempre i TadcaFest, dove noi provincialotti e i bad boys della metropoli ci confrontiamo a suon di musica e parole. Ma ribadisco che forse è stato meglio così, perchè come sapete il Comune non ci ha permesso di allestire il consueto servizio BAR, per cui abbiamo lavato i panni sporchi in casa nostra. Abbiamo aderito ,noi organizzatori e collaboratori insieme ai gruppi , al passaparola del “portarsi il bere da casa”, onde evitare di dovere spendere capitali per bere 2 birre ascoltando un concerto totalmente gratuito ( e un grazie , a tal proposito, va ai sostenitori che hanno offerto libere donazioni per l’evento, siete dei grandi!). teschio spazzatura torinoA malincuore, e chiudo, ho notato che grandi erano soprattutto gli individui del pubblico: ovvero l’età media dei partecipanti era fra i 30 e i 40…erano assenti tutti quegli appena maggiorenni personaggi che si vedono spesso e volentieri nei pub e localini di piazza Boves a Cuneo ; chissà forse sono fiondati tutti a vedere i Deep Purple a Barolo, che suonavano in contemporanea al TadcaFest3).

Vi allego volentieri il volantino che girava venerdì sera, che spiega cose ovvie ma indispensabili per capire l’essenza delle piccole Associazioni come la nostra: il non-lucro ,l’anti-lucro e l’auto-finanziamento. Ci si vede in giro, fatevi sentire per la TAdca Compila! A settembre od ottobre aspettiamo I BULL BRIGADE a Cuneo . Vediamo se al Dopolavoro Fs o al Condorito. Keep in touch!

TADCA FEST 3 volantino protesta

 

/TADCA FEST 3/ Venerdì 18 Luglio 2014 / Cuneo città

TADCA_FEST_3_web_versionSiamo alla Terza Edizione del nostro/vostro TADCAFEST.

Quest’anno in centro a Cuneo vecchia.

Saranno consultabili  ,si potrà collaborare con/per e compariranno: :

*Distro Tadca

*Bando Compila Tadcanniversario per Cuneo Bands

*Dibattito Silenzioso sull’ Associazionismo(?) no-profit a Cuneo

*Momenti di Riflessione collettiva sui futuri benefit e crowdfunding di solidarietà

*Atmosfera di aggregazione sociale attiva e propositiva;

In poche parole massima collaborazione tra i 55 associati della Tadca e gli avventori curiosi di conoscere e partecipare alla promozione sociale di una Associazione Culturale di stampo musicale come la nostra/vostra. Inutile dirlo: venite numerosi e passateparola…

Al 18 !!!

 

La Macabra Moka “Ammazzacaffè” out now!

I giochi di parole si potrebbero sprecare con La Macabra Moka e il titolo del loro primo album “Ammazzacaffè”, ma io in questo tranello non ci casco.

macabra_moka_ammazzacaffeDa oggi è disponibile qui in free download e molto presto, l’11 aprile per la precisione e se il corriere non si perde sulla Torino-Savona, potrete avere il digipack. Lo potrete richiedere alla band stessa o alle 3 etichette che hanno collaborato per l’uscita di questo disco, ovvero a noi Tanto di Cappello, a Scatti Vorticosi o a Vollmer Industries.

Non perdetevi il concerto per la presentazione del disco venerdì 11 aprile al Condorito!

Giovedì sera al PUB : divertimento euforico assicurato, grazie a decibel corposi e grinta delle bands…

Il Metal panteroso dei tecnicissimi e virtuosissimi HELLGEIST (soprattutto del chitarrista Alessandro Parola, un talento molto promettente, fidatevi di me…) accompagnerà noi OCCHI PESTI cuneesi per questo giovedì sera al PUB, tanto per arrivare ovunque, farci conoscere e riconoscere anche dove forse non ci hanno mai sentiti nominare.

Il PUB è il WILLIAM WALLACE e si trova a LESEGNO (a una 50ina di km da cuneo verso la liguria, quindi sull’ autostrada Torino-Savona, uscita NIELLA TANARO o CEVA. Il posto è a 200 mt. dal più celebre e conosciuto pub ‘Il Falò’, dove magari suoneremo più avanti)

…e chissà se, in virtù delle amicizie monregalesi che la TADCA records ha stretto negli ultimi anni, bè c’è la possibilità di un gemellaggio organizzativo in vista del TADCA FEST 3, che si terrà qust’estate, col bel tempo. Per sapere la data esatta dobbiamo aspettare di avere fatto l’assemblea associativa a marzo. Quest’ anno voglio farvi cagare nelle mutande, quando leggerete la lista dei gruppi ospiti. E’ una promessa. Rimanete ben sintonizzati, e dateci una mano se avete tempo e forze…grazie di cuore, da president, alAn….a giovedì 13!

 

 

L’ old school hardcore del 1982 e il nuovo rock italiano del 2036

titor2La storia ed il futuro si fondono per dare vita a questo composto dinamiTico e bellicoso; che dire,a buon intenditore poche parole.

Se scrivo INDIGESTI scrivo di “noi siamo polvere negli occhi di chi ci guarda”, di “mass media,potere negativo” ,cioè vengono in mente tutte quelle colonne sonore esplosive della nostra adolescenza.

Scrivendo TITOR invece mi proietto nel futuro più immediato, dove prende forma il nuovo rock italiano,Rock con la ‘R’ maiuscola perchè ‘Rock is Back’ è uno di quei dischi da consumare ad alto volume nottetempo, per avere materiale di discussione per la prossima assemblea del proprio condominio. Per gli sprovveduti ricordo che il frontman dei Titor, ossia Sabino, è stato il fondatore di quel frammento di storia punk-hc torinese anni ’90 che di nome fa BELLICOSI.

Più di così! Ci vediamo a EL PASO , sabato sera dalle 23, puntuali ! Non spingete , c’è posto per tutti, ingresso a soli 5 miseri euri. Giustificazione scritta per gli assenti. ( E un “porca-di-quella-vacca” al Violence Fest del Ratatoj, che sfiga vuole sia la stessa sera…chi non riesce a raggiungere Torino Lingotto per carenza di benza nel mezzo può fare tappa a Saluzzo, visto che merita assai anche codesto ‘Stoner Invasion’-evento ).

La distro TADCA, ricca di nuovo materiale , avrà il dono dell’ ubiquità sabato 1 febbraio 2014 : un banchetto a El Paso (ingresso libero) e un banchetto al Rataoj (ingresso riservato ai soci Arci)

Occhi Pesti “Oltre/Dentro” | il nuovo disco è arrivato!

Non c’è modo migliore di iniziare l’anno con un nuovo album!
Gli Occhi Pesti si rifanno discograficamente vivi e presentano Oltre/Dentro, anche questa volta in formato digipack CD e presto scaricabile online. (FOR ENGLISH VERSION slide down here, click on ‘Read More’, red icon )

album_cover_front+back_webAcquistare un CD, oggi, più che essere il modo per conoscere ed ascoltare un gruppo serve a dare un supporto al gruppo stesso o alle etichette che lo hanno pubblicato, questo ormai lo sanno anche i muri.
Quindi, se ci volete aiutare, sapete come fare.

Il 25 gennaio gli Occhi Pesti saranno di scena al Paso per la serata Hardcorenonsicomanda insieme ad altri gruppi fighissimi che rispondono al nome di Contrasto, Le Tormenta e Kalashnikov.

Realizzare un album, per me, per gli Occhi Pesti , e credo per una marea di altri gruppi di ogni genere ed ogni epoca, è un’esperienza molto intensa, divertente e travagliata allo stesso tempo; si vive di alti e bassi, sia per l’umore che per la creatività, si mescolano le vite di ogni membro – noi Pesti siamo in 5, anzi 6, perchè poco prima di iniziare a concepire il disco abbiamo cambiato bassista, visto che quello che avevamo si è convertito alle donne “made in China”! – e c’è la vita di tutte le persone che ci stanno vicino, c’è il bello di trovarsi ogni settimana in saletta e la difficoltà a volte di riuscirci, ci sono le aspirazioni di ognuno di noi, tipo a me piacerebbe riuscire a fare un tour, anche solo un mini-tour di qualche giorno, ma per ora niente…

Innanzitutto bisogna avere dei pezzi, per fare un disco. Noi siamo abbastanza lenti, partire da un giro di chitarra e arrivare al pezzo finito, tranne in pochissimi casi di ispirazione collettiva, richiede molto tempo e una serie di processi di confronto/scontro, di scelta e messa a punto dei giri, degli stacchi, della forma del pezzo che mettono a dura prova tutti noi, roba tosta, ma che quasi sempre dà i suoi frutti. Normalmente in tutto questo tempo Ale, nostro cantante, scrive e cancella varie volte il testo (alcune volte partendo da bozze portate da noi), si fa mille paranoie figlie del pessimismo cosmico che lo attanaglia, poi inizia a cantare e la magia è fatta, il testo spacca. Lui è il nostro fuoriclasse, genio e parecchia sregolatezza.

Arriva il momento della registrazione, e quello sì è una vera figata: 48 ore non stop concentrati per suonare, ma allo stesso tempo immersi in un clima di divertimento e appagamento musicale…il One Black Sock di Torino è veramente un bel posto per registrare, e Fajo, Massi e i loro aiutanti di turno sanno metterti a tuo agio per farti tirare fuori il meglio: provare per credere. Una volta registrato ci sono gli ascolti collettivi dei missaggi, c’è sempre qualcosa che non torna, che non suona come immaginavi avrebbe suonato, e io sinceramente spesso non ci capisco più un cazzo a forza di ascoltare i pezzi…in questa fase abbiamo anche deciso di escludere una traccia che era senza testo: anche così, strumentale, non era malvagia, ma abbiamo preferito così e tornerà utile per qualche progettino futuro.

Nel frattempo scatta la “lotta” per scegliere titolo e copertina dell’album, ognuno ha i suoi gusti ed è sempre un casino mettersi d’accordo…noi alla fine abbiamo scelto di sviluppare la grafica intorno al tema “Cascina Marquet”, che si trova vicino a Cuneo ed è il posto in cui abbiamo suonato per la prima volta, e per me era il primo concerto in assoluto, un sogno che si avverava all’età di 27 anni emmezzo, meglio tardi che mai. E sempre a Cascina Marquet abbiamo organizzato, due estati fa, il secondo TADCA FEST, due giorni di HC punk birra cibo divertimento che speriamo di poter riorganizzare al più presto.

La copertina e il booklet si presentano quindi come un assemblaggio dedicato sì, alla cascina di cui sopra, ma allo stesso tempo si è cercato di creare un nesso tra il titolo del disco, Oltre/Dentro, i testi delle canzoni e le immagini scattate da me e Ciccio, il nostro nuovo bassista.

Mi ha fatto piacere ricevere l’altro giorno il messaggio di un amico, di colui che aveva disegnato la bellissima copertina del nostro disco precedente, che mi diceva che, nella sua semplicità, la copertina del nuovo disco invogliava ad aprirlo per vedere cosa c’è dentro…mi auguro che anche ad altri venga questa curiosità.

Cosa c’è dentro? Posso solo anticiparvi che c’è una bellissima foto scattata da Marco Roasio durante il nostro concerto proprio a Cascina Marquet, e così il cerchio si chiude.

Vi risparmio il racconto delle ansie di dover approntare tutto nel migliore dei modi, vivendo gli ultimi giorni prima di spedire tutto con l’incubo costante di vedersi arrivare le copie del disco tutte sballate, o peggio ancora, di aprire il digipack, mettere il cd nell’autoradio e scoprire che non si sente niente!

Per fortuna nulla di ciò è capitato, siamo pieni di scatole di CD perfettamente funzionanti e abbiamo iniziato a spargerli in giro, perchè alla fine di tutto questa storia quello che conta maggiormente sono le canzoni, ed io dei nuovi pezzi degli Occhi Pesti sono soddisfatto, orgoglioso, contento.

Questo è il mio brainstorming sulla nascita del nostro nuovo disco, lo accumulavo da mesi e mesi, prima o poi doveva uscire!

Zaimon

Read More

Il grande giorno della Scimmia!

ape unit bertelloCome TADCA records e come amici di tutti i componenti della band, è un grande piacere ricordare a tutti i fanatici della musica pesante che oggi pomeriggio (sì, l’orario è veramente ingrato!) gli APE UNIT, dopo aver fatto da supporto niente di meno che ai Ratos de Porao lunedì sera a Pordenone, si esibiranno sul palco di uno dei più importanti festival grind-metal-hardcore-and-so-on d’Europa: l’Obscene Extreme!

Purtroppo la formazione-scimmia nelle settimane scorse ha subito una defezione importante; il batterista Los, infatti, è stato messo fuori causa da un infortunio che gli auguriamo si risolva al più presto. Al suo posto, fortunatamente, è stato chiamato Stefano “Steve” Bianco (già drummer dei thrashers Endovein), che a tempo record ha imparato i pezzi e consentirà alla band di far vedere ai cechi di cosa sono capaci gli Ape Unit!
Per ora è tutto…aspettiamo il ritorno dei “nostri” per avere un bel resoconto di questa esperienza Oscena ed Estrema!

PS: se ancora non li conoscete, siete ancora in tempo per farlo!